Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00


Vai al carrello
0
Il mio carrello
0 prodotti - € 0,00

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00


Vai al carrello

Trekking sul mare in 5 diverse regioni d'Italia

Alla ricerca di una vacanza alternativa che unisca attività fisica e relax in riva al mare? Scopri nel nostro articolo i più bei trekking sul mare in Italia!

31/07/2019

La bella stagione è dietro l'angolo. Mare o montagna? In famiglia magari si rischia di litigare per la scelta della destinazione per il weekend fuori porta. Eppure l'Italia offre posti incantevoli, soprattutto quando acqua e terra, anche di discreta altitudine, si incontrano. Ecco la soluzione per accontentare gli amanti del mare, ma anche quelli della montagna: il trekking a picco sul mare in alcune delle coste più suggestive del Bel Paese. Come concludere poi nel migliore dei modi la giornata? Ovviamente con un tuffo in acqua! Niente di meglio, anche perché organizzare viaggi trekking sul mare è davvero semplice: nello zaino basta mettere il costume, abbigliamento da trekking leggero e comodo, ma soprattutto un buon paio di scarpe da trekking estive.

In quali regioni è possibile fare trekking sul mare?

I più bei trekking sul mare in LIGURIA

Quando si parla di cammini sul mare non citare la Liguria sarebbe veramente un peccato mortale. Il primo percorso imperdibile per chi ama camminare con una vista mozzafiato sulla distesa blu del Mar Tirreno è il sentiero “Infinito”, alla Cinque Terre. Da Portovenere a Riomaggiore, si tratta di un itinerario di circa 14 chilometri che parte da Piazza Bastreri (Portovenere). Il tempo di percorrenza varia dalle 3 alle 4 ore a seconda dell'andatura e regala degli scorci incredibili. Si parte da quelli delle isolotte Palmaria, Tino e Tinetto, finché si risale la lunga scalinata che costeggia il Castello Doria. La prima vera tappa è Campiglia, poi si prosegue verso Riomaggiore, passando però il Colle Telegrafo, il punto più alto del sentiero. Si prende poi il tratto di discesa che conduce verso il borgo, passando per il Parco Nazionale delle Cinque Terre, avvolti da profumi, colori e panorami imperdibili. L'ultima pittoresca tappa prima di giungere a Riomaggiore è il Santuario di Nostra Madonna di Montenero, a 340 m sul livello del mare.

Rimanendo in Liguria, un altro itinerario affascinante, ma non di certo accessibile a tutti è il Sentiero dei Tubi. Situato all'interno del Parco Naturale del Monte di Portofino, è un percorso che si snoda lungo l'antico tracciato dell'Acquedotto, passando vicino ai bunker tedeschi della Seconda Guerra Mondiale, per arrivare fino a Camogli. La durata dell'escursione, consentita solo con l'accompagnamento di una guida del Parco, è di 4 ore e mezza: vi sono gallerie buie, strapiombi e un tratto da percorrere aggrappandosi a catene.

Trekking sul mare​​​​​​​

I sentieri di trekking in Italia sul mare sui vulcani: la SICILIA

Parlando di escursioni suggestive per una vacanza di trekking e mare capitiamo nella regione più a Sud d'Italia: la Sicilia. Una terra che regala uno spettacolo unico, con ben tre vulcani che si erigono sulla sua superficie. Etna, Stromboli e Vulcano. Il primo, con i suoi 3343 metri di altezza è una cima importante. Si tratta quindi di trekking sul mare che si trasformano in vere e proprie esperienze di vita. È possibile risalire i vulcani e sentire il loro respiro, oppure apprezzare l'alba dalle loro vette con panorami incredibili. Insomma, la Sicilia, terra di mare, è in realtà una meta perfetta anche per chi ama la montagna! Attenzione che, in particolare sull'Etna, ci si può muovere verso la vetta solo in presenza delle guide del posto, esperte dell'attività del vulcano.

La CAMPANIA, trekking sul mare nella Costiera Amalfitana

Rimanendo a Sud, parlando di trekking sul mare, è impossibile non ricordare la Via degli Dei, un'escursione molto conosciuta che parte dalla chiesa di San Matteo a Bomerano, frazione di Agerola, passa per Nocelle, per poi scendere attraverso 1500 scalini a Positano. Un sentiero lungo 8 chilometri che richiede circa 3 ore di camminata, ma di bassa difficoltà. Un consiglio? Oltre alla vista, per godervi i panorami mozzafiato sulla baia, aguzzate anche l'olfatto per apprezzare tutti i sapori mediterranei. Lecci, corbezzoli, erica e rosmarino.

Viaggi trekking vista mare sul Conero: la magia delle Marche

Uno dei posti più suggestivi della riviera adriatica è senza ombra di dubbio la costa delle Marche. La spiaggia delle Due Sorelle a Sirolo, è forse una delle più celebri, ma non di certo l'unica. Da qui parte uno dei tantissimi percorsi trekking che portano in vetta al Conero. Tra questi citiamo l'Anello di Portonovo: il sentiero 309 che esplora il meglio del monte. Fruibile da tutti, è percorribile in circa un'ora. Per chi invece ama trekking vista mare più impegnativi e irti, è possibile scegliere uno dei tanti altri sentieri.

Trekking sul mare​​​​​​​

Trekking sul mare in Sardegna: dove acqua cristallina e archeologia si incontrano

Parlando di mare italiano, non potevamo non finire in Sardegna. Una terra unica, un'isola che nasconde segreti e infinite possibilità. Tra queste quelle di intraprendere splendidi percorsi trekking a vista mare. Siamo in particolare sulla costa sud ovest della Sardegna, tra Nebida e Masua. Qui le bellezze panoramiche e geologiche convivono con grandi interventi minerari dell'uomo: alcune delle escursioni possibili in questa zona, riprendono proprio i sentieri che facevano i vecchi minatori per raggiungere i cantieri. Il Sentiero dei Cinque Faraglioni è uno dei più suggestivi. Circa 10 chilometri, per lo più pianeggianti, che partono da Funtanamare e finisce a Masua, con sullo sfondo il Pan di Zucchero, un faraglione di 133 metri, il più alto d'Europa. Altri imperdibili sentieri sono quello delle “Miniere nel Blu”, oppure il “Sentiero della Calamina”.